ragazzi 003La scuola secondaria di primo grado (ex "scuola media") opera, come scuola legalmente riconosciuta come paritaria, nella linea e secondo le normative emanate dal Ministro per l'Istruzione, l'Università e la Ricerca.

Le materie di studio e le modalità didattiche, così come le caratteristiche del corpo docente, sono quindi quelle dettate da tali normative.

In tale quadro, gli obiettivi formativi, in continuità con quelli già perseguiti nella scuola primaria, possono raggrupparsi in cinque principali categorie:

  • la formazione di una coscienza civile per promuovere una presa di coscienza del proprio atteggiamento/comportamento per una maggiore responsabilizzazione sociale, per favorire una maggiore consapevolezza del significato dei rapporti sociali, per sviluppare la coscienza dei propri diritti e doveri come necessità pratica e morale, e per sviluppare la volontà di partecipazione e la capacità di collaborazione;
  • lo sviluppo delle capacità critiche per sviluppare una progressiva consapevolezza del proprio io individuando i propri limiti e le proprie qualità, per promuovere il riconoscimento delle individualità altrui e per acquisire un atteggiamento equilibrato e indipendente nei confronti degli altri;
  • la promozione e sviluppo di un'educazione alla tolleranza per promuovere una responsabile solidarietà verso i compagni, soprattutto quelli in difficoltà, e per sviluppare la capacità di accettare idee diverse dalle proprie e sensibilizzarsi ai problemi presenti nel mondo contemporaneo;
  • la promozione di una cultura incentrata sul rispetto e tutela dell'ambiente per sviluppare una conoscenza dell'ambiente e delle relazioni all'interno di esso, sviluppando una coscienza ecologica nel rispetto delle risorse naturalistiche da difendere e promuovendo strategie d'intervento sull'ambiente;
  • la formazione di una coscienza e concezione del lavoro, inteso come strumento di autorealizzazione e di crescita del benessere sociale, sviluppando le capacità di riconoscere le proprie attitudini spendibili nel proseguimento degli studi, acquisendo la capacità di utilizzare le nuove tecnologie informatiche e potenziando la conoscenza e l'uso della lingua straniera, aprendosi a una prospettiva europea.

ragazzi 004Da tali obiettivi formativi comuni ai tre anni di corso vengono desunti gli obiettivi trasversali calibrati sulle caratteristiche degli alunni nelle diverse classi e parametri di osservazione comuni a tutte le discipline.

Gli obiettivi trasversali sono, quindi, suddivisi in relazione all'anno di corso e concorrono alla valutazione complessiva dell'alunno, sia dal punto di vista didattico che formativo, espressa nel giudizio globale contenuto nella scheda quadrimestrale.

Tra le attività integrative portate avanti si segnalano:

  • l'attività di cineforum, che ha l'obiettivo di sviluppare:
    • fruizione e decodificazione del linguaggio filmico e discussione sulle tematiche proposte
    • conoscenza delle tecniche filmiche e di dialogo, dell'uso dei coesivi e dei connettivi; conoscenza delle tecniche narrative: i punti di vista, il narratore, la divisione in sequenze
    • acquisizione delle competenze atte a discutere e approfondire i temi proposti, e a saper produrre racconti sui personaggi e sulle situazioni
  • il laboratorio ambientale, relativo alle materie Italiano, Geografia e Scienze, che ha la finalità di sviluppare le conoscenze riguardanti l'ambiente sia in senso ecologico – naturalistico – geografico, sia della propria realtà territoriale e delle tematiche legate al rispetto dell'ambiente, quali i processi produttivi e il riciclaggio

ragazzi 012Vengono inoltre svolte tutta una serie di altre attività: progetto di alfabetizzazione informatica, assistenza ai compiti, pallacanestro, corsi di danza e di musica.